Ci sono delle criptovalute sepolte nelle profondità di Internet, per caso? Non la pensiamo così, ma sì, sappiamo cosa significa "mining" nel mondo fisico: "rimuovere i minerali dal suolo". Dovrebbe essere lo stesso ma su Internet con le criptovalute, giusto ...? Non esattamente.

Avremo bisogno di Internet se vogliamo estrarre alcune criptovalute, ma queste monete non sono lì specificamente. E non sono "monete-monete" come il centesimo in tasca, ma pezzi di codice informatico. Come 0 e 1 ordinati in file digitali, il gioco è fatto. Con molta crittografia (matematica molto complessa) costruendoli e proteggendoli.

Allora, che succede con la roba "mineraria"? Perché le criptovalute possono essere "minate"? Bene, questo deriva dalla Proof of Work (PoW). Questo è un algoritmo e per "algoritmo" si intende un insieme di passaggi e metodi che sono costruiti - con la matematica - per ottenere un risultato specifico o risolvere un problema. Questo è esattamente ciò che fa il PoW: sviluppa un difficile problema di matematica o un indovinello che devi risolvere per verificare le transazioni virtuali e vincere alcune criptovalute.

Tu, il "minatore" (e soprattutto il tuo computer e le relative apparecchiature), dovresti scavare nell'enigma per "trovare" le monete digitali, ed è per questo che vengono estratte le criptovalute. Il crypto-mining è il processo matematico che una blockchain decentralizzata può utilizzare per verificare le sue transazioni e coniare nuove monete allo stesso tempo. Non dimenticarlo!

Chi può essere un minatore di criptovaluta?

Chiunque ... con pazienza e alcune conoscenze informatiche di base e criptovaluta. Sai come usare Google Chrome, cos'è una valuta digitale e come modificare le impostazioni nel pannello di controllo? Allora sei un candidato valido! Congratulazioni!

E non preoccuparti se non sai molto di queste cose del computer, puoi sempre imparare. Perché non ci sono requisiti ufficiali per diventare un minatore di criptovaluta, almeno con monete decentralizzate. Questo è il punto centrale del "decentramento": più persone partecipano alla rete, meglio è.

Aiutano a mantenere la rete (la blockchain) in buono stato, con verifiche veloci ed economiche per ogni transazione e nuove monete in circolazione. Sono fantastici. E tu puoi farne parte.

Di cosa ho bisogno per essere un minatore?

Dipende fortemente da quale criptovaluta vuoi estrarre. Non è lo stesso per ognuno di loro: alcuni richiedono questo, altri lo richiedono. Alcuni sono più facili da estrarre di altri, questa è la verità. Ed è per questo che dovresti prima imparare tutto ciò che puoi sulla valuta che ti interessa.

In ogni caso, questi sono ingredienti comuni: elettricità, hardware potente e una connessione Internet molto stabile. L'energia (molta) in combinazione con il tuo computer o la tua attrezzatura specializzata sarà quella per risolvere l'enigma matematico (non sei tu direttamente, per ogni evenienza). E sì, ci sono attrezzature specializzate per il crypto-mining. Si chiamano macchine ASIC (da "circuito integrato specifico per l'applicazione") e di solito non sono affatto economiche (+1.000 USD), soprattutto se sono progettate per estrarre bitcoin.

A questo punto, Bitcoin (BTC) è la criptovaluta più difficile da estrarre, perché la difficoltà matematica del sistema aumenta con la partecipazione di più minatori (per aumentare anche la sicurezza). Secondo Bitnode, ci sono più di 10.000 nodi (minatori) di Bitcoin in tutto il mondo. Da qui la necessità di ASIC ... e mining pool.

I pool minerari, fondamentalmente, sono gruppi di minatori che si uniscono tramite una pagina web o un'azienda per accumulare più potenza del computer insieme e avere più possibilità di ottenere la ricompensa del sistema. Questo accade perché se stai scavando da solo, la tua macchina e il tuo potere non così significativi nell'enorme oceano di macchine e potenza ti daranno una ricompensa in circa ... due anni. E questo è triste.

Dall'altro lato, abbiamo criptovalute come Monero (XMR). Puoi estrarlo con la tua CPU (e probabilmente anche con un pool) perché il suo sistema è diverso e mira ad essere più inclusivo. Ma aspetta: il crypto-mining è un processo esigente che richiede molte risorse energetiche, hardware e software. Anche se esegui il mio con la tua CPU, dovresti sapere che probabilmente sarà alla sua piena capacità (il che significa che sarebbe molto difficile usarlo per altri scopi) e la tua bolletta energetica aumenterà.

Cosa fa un minatore in una giornata normale?

Dopo essersi istruiti, conoscere quasi tutto ciò che dovrebbero sapere sulla valuta che stanno estraendo, acquistare e installare (o meno) una buona macchina ASIC in un luogo freddo (tendono a surriscaldarsi), configurare il software necessario e partecipare a un mining piscina ... possono riposarsi un po '.

Nel giorno medio, un cripto-miner può andare ovunque voglia, per fare tutto ciò che vuole. Ovviamente, devono prestare una certa attenzione quotidiana al benessere delle loro apparecchiature e software e raramente disconnetterli dall'energia e da Internet. Ciò significherebbe una perdita monetaria.

Un'altra cosa: dovrebbero Fai attenzione ai mercati e alle notizie delle criptovalute. Come ogni utente di criptovaluta, ad essere onesti. Questo è l'unico modo per prenderti cura del tuo capitale.

Cosa succede all'interno del sistema di mining?

Ancora una volta, dipende dalla criptovaluta. L'algoritmo PoW è disponibile in diversi tipi e con diversi processi interni. La linea di fondo? Una copia di ogni transazione mai effettuata rimane all'interno dell'hardware del minatore (che è la blockchain). La loro attrezzatura e il loro software (il “nodo”) ricevono anche le nuove transazioni effettuate in tutto il mondo, e il compito di questo nodo è di verificare la validità dell'operazione risolvendo l'enigma matematico.

Una volta verificato, il nodo scrive la nuova transazione sulla propria copia della blockchain, riceve la ricompensa sotto forma di nuove monete e condivide il risultato con la rete. Gli altri miner ripetono questo processo per registrare il nuovo trasferimento nelle proprie copie della blockchain, aumentando così la sicurezza della rete.

E questo è tutto! Criptovaluta estratta con successo.

Non tutto è criptato qui intorno

Proprio come leggi e devi saperlo: non tutte le criptovalute funzionano in questo modo. Molti di loro utilizzano algoritmi diversi, come Proof of Stake (PoS). In questi sistemi, non hanno minatori ma “validatori”: persone con grandi partecipazioni in quella specifica criptovaluta, incaricate di verificare le transazioni e coniare nuove monete. Reti come Cosmos e la sua valuta ATOM funziona con PoS.

Ma, beh, questa è una storia da raccontare in seguito!

+1
Author

Professionista della letteratura nel mondo delle criptovalute dal 2016. Scrittore, ricercatore e bitcoiner. Lavorare per un mondo migliore, con più decentralizzazione e caffè.

Write A Comment